Rivoluzione digitale 3.0 e ospitalità: integrazioni, potenzialità, esempi

Recentemente ho lavorato alla traduzione italiana di un libro che indaga uno degli argomenti che più interessano e di cui mi occupo: le nuove tecnologie digitali e le trasformazioni che ne conseguono nell’immediato e nel futuro, con particolare applicazione al mondo dei brand e del marketing.

Mi sono chiesta allora se queste nuove tecnologie, dalla realtà virtuale a quella aumentata, passando per i chatbot, sono già entrate in un altro settore di mia stretta competenza, l’ospitalità, e se sì, in che modo. Continue reading →

Annunci
https://translationcurator.wordpress.com/

Le parole dell’ospitalità | Competitive set

La terminologia del settore alberghiero.

Oggi parliamo di:

Competitive set (comp set)Set competitivo (scenario competitivo)

Il competitive set, spesso abbreviato semplicemente in comp set nel linguaggio di settore, denota un gruppo di hotel con località e caratteristiche simili a quelle dell’hotel di riferimento, attraverso il quale una proprietà ha la possibilità di confrontare la propria performance con quella del gruppo. Continue reading →

Le parole dell’ospitalità | RevPAR, TRevPAR, ARPAR

La terminologia del settore alberghiero.

Oggi parliamo di:

  • RevPAR (Revenue Per Available Room)RevPAR (ricavi per camera disponibile)
  • TRevPAR (Total Revenue Per Available Room)TRevPAR (ricavi totali per camera disponibile)
  • ARPAR (Adjusted Revenue Per Available Room)ARPAR (ricavi rettificati per camera disponibile)

Il RevPAR, acronimo di Revenue Per Available Room, cioè ricavi per camera disponibile, è un parametro che si utilizza per valutare la gestione dell’inventario e delle tariffe di un hotel rispetto all’ottimizzazione dei ricavi.
Continue reading →

Le parole dell’ospitalità | Average Daily Rate (ADR) e ADR Index

La terminologia del settore alberghiero.

Oggi parliamo di:

Average Daily Rate (ADR)Tariffa media giornaliera o Ricavo Medio Camera (RMC)

ADR Index – Indice ADR

L’ADR è la tariffa media giornaliera delle camere di un hotel che si ottiene dividendo i ricavi delle camere per il numero di camere vendute (escludendo le camere complimentary o quelle adibite a uso interno, per esempio come alloggio del direttore). Si ha così il prezzo medio di vendita giornaliero. Continue reading →